Haiti: la ricostruzione comincia dal nuovo presidente

Haiti è oggi il paese più povero dell’emisfero occidentale, con un pil pro-capite che supera di poco i 500 dollari annuali. Nella graduatoria mondiale dell’ Indice di sviluppo umano risulta agli ultimissimi posti. È situato nel Centro America, e divide in due l’isola di Hispaniola con la Repubblica Dominicana. Nella sua storia travagliata Haiti ha subito due dittature feroci, che … Continua a leggere

Benessere e biocombustibili, ma il mondo ha fame

Il mondo è sconvolto da una crisi alimentare tra le più cruente che la storia recente ricordi. Josette Sheeran, capo del programma Onu per l’alimentazione, ha definito l’attuale congiuntura uno “tsunami silenzioso”. Milioni di persone soffrono gli effetti nefasti di una politica miope, seppur ammantata di lungimiranza strategica. Alcuni dei paesi più poveri del globo risentono fortemente dell’incremento vertiginoso dei … Continua a leggere

Sunniti e sciiti, l’Islam che combatte se stesso

Quella in cui viviamo è un’epoca di globalizzazione, ma anche di ricerca e affermazione delle identità. La repentina riduzione degli spazi e la maggiore facilità nelle comunicazioni ha contribuito a mescolare razze, culture e religioni, intaccando progressivamente le derive autarchiche di ogni credo o ideologia. Eppure, di converso, stiamo assistendo ad un rafforzamento di alcuni pensieri forti. Questa è la … Continua a leggere

Il nucleare torna di moda

L’energia nucleare sembra tornata di gran moda nella stagione dell’affanno energetico e dell’allarmismo climatico e ambientale. Qua e là nel mondo si manifesta sempre più palesemente il rinnovato interesse di alcuni paesi verso questa forma di produzione energetica, divenuta centrale anche in chiave geopolitica. In quest’ottica, i paesi già dotati della tecnologia e da sempre orientati all’innovazione ed allo sviluppo … Continua a leggere

Media is power

L’ ultima fase della globalizzazione, che in molti definiscono matura e compiuta, si è trasformata nel palcoscenico ideale per l’ affermazione del cosiddetto potere dei network. Lo sviluppo tecnologico e la conseguente riduzione delle distanze e dei costi nella diffusione delle notizie ha contribuito ad ampliare il raggio di influenza dei media globali. L’ informazione, oltre a essere conoscenza, comprensione … Continua a leggere

L’ Organizzazione dei Paesi Esportatori di Petrolio

L’ Organizzazione dei Paesi Esportatori di Petrolio meglio conosciuta come OPEC (Organization of the Petroleum Exporting Countries), fondata nel 1960, comprende attualmente dodici paesi che si sono associati, formando un cartello economico, per negoziare con le compagnie petrolifere aspetti relativi alla produzione di petrolio, prezzi e concessioni. La sede dell’OPEC, inizialmente stabilita a Ginevra, a partire dal 1° settembre 1965 … Continua a leggere

La grande eredità della corsa agli armamenti

Durante la guerra fredda la strategia nucleare era basata su una scommessa: la “razionalità” dell’avversario in un eventuale grave crisi tra l’Unione Sovietica e l’America. In altre parole gli arsenali nucleari erano talmente sproporzionati (nel 1986 il numero di testate nucleari degli appartenenti al “Club atomico” era 69580) che il loro utilizzo avrebbe significato la distruzione globale assicurata, ragione per … Continua a leggere

Il Trattato di Non Proliferazione Nucleare (TNP)

Il Trattato di Non Proliferazione (TNP) fu sottoscritto il 1 luglio 1968 ed entrò in vigore il 5 marzo 1970. Il TNP proibisce agli stati firmatari che non disponessero di armamenti nucleari (“stati non-nucleari“), di ricevere o fabbricare tali armamenti o di procurarsi tecnologie e materiale utilizzabile per la costruzione di armamenti nucleari. Inoltre il trattato proibisce agli “stati nucleari” … Continua a leggere

Le armi nucleari: la bomba atomica e la bomba all’ idrogeno

LA BOMBA ATOMICA (A FISSIONE E FUSIONE) La bomba atomica o bomba A è il nome comune della bomba a fissione nucleare. E’ un ordigno esplosivo, appartenente al gruppo delle armi nucleari, la cui energia è prodotta dal fenomeno della fissione nucleare cioè la reazione a catena di scissione, spontanea o indotta, del nucleo atomico di un elemento pesante in … Continua a leggere

Il business del traffico d’ armi internazionale

«Ci sono più di 550 milioni di armi in circolazione nel mondo. Un’arma ogni dodici persone. Il mio compito è armare le altre undici». Con queste parole il premio Oscar Nicholas Cage, negli eleganti panni del trafficante di armi Yuri Orlov, apre la prima scena del film Lord of war (Il signore della guerra). La pellicola, distribuita due anni fa … Continua a leggere